Sicurezza abitazioni B

Sicurezza abitazioni B

Non bisogna tenere depositi di bombole piene o vuote, né in cucina, né in caldaia, né in scantinati o seminterrati: in caso di fughe il G.P.L. ristagnerebbe sul pavimento senza poter defluire.

Non bisogna tenere depositi di bombole piene o vuote, né in cucina, né in caldaia, né in scantinati o seminterrati: in caso di fughe il G.P.L. ristagnerebbe sul pavimento senza poter defluire.

Le autovetture alimentate a G.P.L. non devono sostare in locali sotto il piano stradale, in quanto questo gas é più pesante dell'aria e tende ad espandersi verso il basso e quindi non ha la possibilità di disperdersi facilmente.

Evitare di accendere fiammiferi e/o utilizzare fonti di calore in genere nelle vicinanze di tendine o in prossimità di bombole e contenitori di liquidi infiammabili e soprattutto quando si indossano indumenti sintetici. Ricordarsi che, durante l'utilizzo, molti "spray " sono pressurizzati con gas infiammabili.

Evitare di impiegare per il riscaldamento degli ambienti stufe a fiamma libera e bracieri, in quanto gli ossidi di carbonio sono più pesanti dell'aria che si respira e, accumulandosi nei locali, producono danni alla salute. Provvedere ad aerare sempre gli ambienti dove si possono produrre gas tossici e rammentare che, utilizzando apparecchiature alimentate a G.P.L. (bombole), bisogna aerare i locali in basso, in quanto il gas, se esce, ristagna perché é più pesante dell'aria.

Per intercettare il gas é consigliabile installare due rubinetti, uno interno ed uno esterno, che consenta il controllo visivo della chiusura. A tale scopo sono utili anche i rubinetti posti sulla bombola o sul contatore.

Nei locali dove usiamo il gas bisogna che ci sia un' apertura per la ventilazione (cucina ecc.) ed un'aerazione permanente.

Metano e G.P.L. non sono tossici di per sé, ma durante la combustione (come in tutti gli incendi che coinvolgono anche altre sostanze) consumano l'ossigeno presente nell'ambiente e formano dei gas, primi fra tutti l'anidride carbonica e l'ossido di carbonio (quest'ultimo molto tossico).

Se la stanza in cui si consuma l'ossigeno e si sviluppano tali gas é piccola e non sufficientemente aerata, ben presto l'aria non sarà più respirabile, con il conseguente rischio di morte.

Se si deve acquistare una cucina nuova sceglietela dotata di dispositivi di sicurezza che, in caso di spegnimento della fiamma, interrompano l'afflusso dei gas. La migliore scelta sarebbe quella di una cucina dotata di piastre in vetroceramica che funzionano ad energia elettrica, così eliminate il gas da casa vostra (non male).

""